Un pensiero al giorno

dai Pensieri di S. Pio da Pietrelcina...

 

Pace, bene e gioia grande a tutti...

Ogni giorno, migliaia di devoti di San Pio, condividono spiritualmente, a distanza geografica notevole, il pensiero per ogni giorno dell'anno scritti da lui e raccolti in un libretto tascabile a cura di Padre Gerardo Di Flumeri per le Edizioni "Padre Pio da Pietrelcina" Convento S. Maria delle Grazie San Giovanni Rotondo (FG).

Personalmente ho avuto modo di sperimentare che in moltissime occasioni il pensiero del giorno ha coinciso con i miei bisogni spirituali venendomi incontro sia per sollevarmi, che per stimolarmi; ma alle volte anche per richiamarmi o per mettermi in guardia...

Il 16 Giugno 2002  Padre Pio è stato dichiarato santo, da Papa Giovanni Paolo II, con il nome di San Pio da Pietrelcina; è stato inserito nel calendario ufficiale della Chiesa al 23 settembre a ricordo del suo transito dal tempo all'eternità beata e gloriosa. Lode e Gloria a Dio. Amen

- ATTENZIONE: Aggiornate la pagina prima della lettura -


14 Settembre

Non ti lamenterai mai delle offese, da qualunque parte ti vengono fatte, ricordandoti che Gesù venne saturato di obbrobri dalla malizia degli uomini che egli stesso aveva beneficato. Scuserai tutti con la carità cristiana, tenendo innanzi agli occhi l'esempio del divino Maestro che scusò persino i suoi crocifissori dinanzi al Padre suo (AP).

15 Settembre 

Gesú e l'anima tua d'accordo devono coltivare la vigna. A te il compito di togliere e trasportare pietre, strappare spine. 
A Gesú il compito di seminare, piantare, coltivare, innaffiare. Ma anche nel tuo lavoro c'è l'opera di Gesù. Senza di lui non puoi far nulla (CE, 54)

16 Settembre 

Non siamo tenuti, per evitare lo scandalo farisaico, ad astenerci dal bene (CE, 37).

17 Settembre

Ricordalo: è più vicino a Dio il malfattore che ha vergogna di operare il male
che l'uomo onesto il quale arrossisce di operare il bene (CE, 16).

18 Settembre

Il tempo speso per la gloria di Dio e per la salute dell'anima,  non è mai malamente speso (CE, 9).

19 Settembre 

Si, benedico ben di cuore all'opera di catechizzare i fanciulli,  che sono i fiorellini prediletti di Gesù. Benedico pure l'opera zelatrice delle opere missionarie (Epist. III, p. 457).

20 Settembre

Tutti siamo chiamati dal Signore a salvare anime e preparare la sua gloria.
L'anima può e deve propagare la gloria di Dio e lavorare per la salute degli uomini, menando una vita cristiana, pregando incessantemente il Signore «che venga il suo regno e non ci induca in tentazioni e ci liberi dal male». Questo è quello che dovete fare ancora voi, offrendo tutta voi stessa e continuamente al Signore a questo fine (Epist. II, p. 70).

21 Settembre 

Sorgi dunque, o Signore, e conferma nella tua grazia coloro che mi hai affidato e non permettere che qualcuno abbia a perdersi, disertando l'ovile. Oh, Dio, oh Dio!... non permettere che vada in perdizione la tua eredità (Epist. III, p.1009).

22 Settembre

Sono tutto di ognuno. Ognuno può dire: «Padre Pio è mio». lo amo tanto i miei fratelli di esilio. Amo i miei figli spirituali al pari dell'anima mia e più ancora. Li ho rigenerati a Gesù nel dolore e nell'amore. Posso dimenticare me stesso, ma non i miei figli spirituali, anzi assicuro che quando il Signore mi chiamerà, io gli dirò: «Signore, io resto alla porta del paradiso; vi entro quando ho visto entrare l'ultimo dei miei figli».
Soffro tanto per non potere guadagnare tutti i miei fratelli a Dio. In certi momenti sto sul punto di morire di stretta al cuore nel vedere tante anime sofferenti senza poterle sollevare
e tanti fratelli alleati con satana (AP).

23 Settembre - San  Pio da Pietrelcina

La vita non è che una perpetua reazione contro se stessi e non si schiude in
 bellezza, che a prezzo del dolore. Tenete sempre compagnia a Gesù nel Getsemani ed egli saprà confortarvi nelle ore angosciose che verranno (ASN, 15).

24 Settembre 

Una cosa non posso assolutamente sopportare ed è questa: se debbo fare io
un rimprovero, sono sempre pronto; ma vederlo fare da un altro, no, non posso
soffrirlo. Così vedere un altro umiliato o mortificato è per me insopportabile (T, 120).

25 Settembre 

Piacesse a Dio che si ravvedessero queste povere creature e ritornassero davvero a lui! Per queste persone bisogna essere  tutte viscere di madre e per queste bisogna avere somma cura, poiché Gesú ci fa sapere che in cielo si fa più festa per un peccatore pentito, che per la perseveranza di novantanove giusti. E' veramente confortante questa sentenza del Redentore per tante anime che disgraziatamente peccarono e poi vogliono ravvedersi e tornare a Gesù (Epist. III, p. 1082).

26 Settembre

I guai dell'umanità: questi sono i pensieri per tutti (T, 95).

27 Settembre 

Non ti dar troppo fastidio di guarire il tuo cuore, giacché la tua pena lo 
renderebbe più infermo. Non ti sforzare troppo a vincere le tue tentazioni,
 giacché questa violenza le fortificherebbe di più. Disprezzale, e non ti ci fissare (Epist. III, p.503).

28 Settembre

Opera il bene, ovunque, affinché chiunque possa dire:
«Questo è un figlio di Cristo».
Sopporta tribolazioni, infermità, dolori per amore di Dio e per la conversione dei
poveri peccatori. Difendi il debole, consola chi piange (FSP, 119).

29 Settembre - SS. Arcangeli

Non vi date pensiero di rubarmi del tempo, poiché il tempo piú bene speso è
quello che si spende nella santificazione dell'anima altrui, e io non ho come ringraziare la pietà del Padre celeste allorché mi presenta delle anime che posso aiutare in qualche modo (MC, 83).

30 Settembre

Mai mi è passato per il pensiero l'idea di qualche vendetta: ho pregato per i 
denigratori e prego. Se mai qualche volta ho detto al Signore: «Signore, se per convertirli c'è bisogno di una sferzata, dalla pure, purché si salvino» (AD, 127).

01 Ottobre - S. Teresa di Gesù Bambino
Inizia il mese dedicato alle Missioni

Camminate con semplicità nella via del Signore e non tormentate il vostro spirito. Bisogna che odiate i vostri difetti ma con odio tranquillo e non già fastidioso ed inquieto; fa d'uopo avere con essi pazienza e ritrarne vantaggio mediante un santo abbassamento. In difetto di tal pazienza, mie buone figliuole, le vostre imperfezioni, invece di scemare, crescono sempre più, non essendovi cosa che unisca tanto i nostri difetti quanto l'inquietudine e la sollecitudine di volerli allontanare (Epist. III, p. 579)

02 Ottobre - SS. Angeli Custodi

Guardati dalle ansietà ed inquietudini, perché non vi è cosa che maggiormente impedisca il camminare nella perfezione. Poni, figliuola mia, dolcemente il tuo cuore nelle piaghe di nostro Signore, ma non a forza di braccia. Abbi una gran confidenza nella sua misericordia e bontà, ch'egli non ti abbandonerà mai, ma non lasciare per questo di abbracciare bene la sua santa croce (Epist. III, p. 707).

 03 Ottobre 

Non ti inquietare quando non puoi meditare, non puoi comunicarti e non puoi attendere a tutte le pratiche divote. Cerca in questo frattempo di supplire diversamente col tenerti unita a nostro Signore con una volontà amorosa, con le orazioni giaculatorie, con le comunioni spirituali (Epist. III, p. 424).

04 Ottobre - S. Francesco d'Assisi

Camminiamo, dunque, sempre anche nel nostro passo lento; purché abbiamo
l'affetto buono e risoluto, non possiamo se non camminare bene. No, mie carissime figliole, non è necessario per l'esercizio della virtú stare sempre attualmente attente a tutte; questo veramente imbroglierebbe e ravvolgerebbe troppo i vostri pensieri ed effetti (Epist. III, P. 588).

05 Ottobre 

Discaccia una buona volta le perplessità e le ansie e godi in pace le dolcissime
pene del Diletto (Epist. III, p. 436).

06 Ottobre

La tua predica sia l'immolazione perenne di te stessa; essere dovunque delicata
apparizione ed essere come il sorriso di Dio (FM, 165).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  
Clicka qui per visitare il web-convento... E mail   

Home