NETWORK PIANETA BELLEZZA
I QUADERNI SOCIO-POLITICI DAL CONVENTO VIRTUALE DI FRASOLE
Network Social Group FraSole - Convento Virtuale
TAM-TAM...

BASTA!!!... NON SE NE PUO' PIU'!!!... TUTTI SI PERMETTONO "DI TUTTO", PERCHE' NON ABBIAMO UNA FORZA POLITICA CHE RAPPRESENTI I CATTOLICI IN PARLAMENTO, SIA IN ITALIA, CHE IN EUROPA!!!...
MA SIAMO VERAMENTE SOTTO IL DOMINIO RADICHAL SCHIC e COMUNISTA?...
DOBBIAMO SUBIRE PIU' STATO, PIU' TASSE, PIU' SBARCHI, PIU' META-INFORMAZIONE, PIU' DISAGI E DISORDINE SOCIALE... E, MENO ETICA, MENO DIRITTI DELLA PERSONA UMANA, MENO FAMIGLIA, MENO TUTELA DELLA NOSTRA IDENTITA' E SALVAGUARDIA DELLA NOSTRA SOVRANITA' (ART. 1 COST. IT.)?...

PRINCIPIO DELLA FINE DEI VALORI CRISTIANI? ESAME DI COSCIENZA DEI CATTOLICI...
 
Lettera aperta al Clero ed ai Laici Cattolici...
di FraSole
1) La Storia 2) Le Risorse 3) Il Progetto
 
1) - La Storia.

CARI FRATELLI CATTOLICI, D'ITALIA, quello che stiamo vivendo nell'Oggi della Storia, A.D. 2019, si può fare risalire al 1994 (1994-2019).

Un arco temporale che ha visto, via via, il modificarsi dell'Arco costituzionale della Prima Repubblica a seguito del dilagante malaffare e della crescente corruzione che ha interessato gli uomini dei più importanti partiti che, direttamente o indirettamente, avevano responsabilità di governo.

Come si ricorderà, "ManiPulite", nel '94, ha spazzato via tutti i partiti di governo e, in particolare, la Dc ed il Psi.
Da allora, la gloriosa Democrazia Cristiana, pur erede di una tradizione politica garante dei valori democratici, della pace sociale, della governabilità, della libertà di pensiero e di credibili ed apprezzati rapporti con l'Europa ed internazionali in genere, a causa di alcuni dei suoi uomini che l'avevano utilizzata come "cosa propria", venne demonizzata a tal punto, dal famoso circolo mediatico radical-comunista, "antidemocristiano" per essenza, da far ritenere, ad alcuni "Principi illuminati" del mondo cattolico, che sarebbe stata cosa buona e giusta scioglierla.
Quell'anno, in particolare, venne creato artatamente un clima cultural-persecutorio a sfondo moralistico, che indusse i protagonisti dell'Universo cattolico a credere che l'unica via percorribile, per smorzare lo sdegno popolare, fosse la "Diaspora" e, cioè, il fuggi-fuggi dalla "Balena bianca", per dar vita ad altri soggetti politici oppure, al confluire in tanti partiti e movimenti satelliti. La conseguenza immediata, favorita dal "Mattarellum", fu la divisione netta dell'Arco parlamentare, fra due opposti schieramenti politici: il Centro-destra e il Centro-sinistra, con la scomparsa definitiva del Centro-Centro democristiano.

PRIMA MENZOGNA STORICA: ERA STATO IL PARTITO DELLA DC A CREARE IL MALAFFARE O SONO STATI ALCUNI UOMINI CHE NON MERITAVANO DI MILITARVI E SAREBBE BASTATO SOLTANTO ALLONTANARLI, ESPELLENDOLI, PER SALVARE L'INTEGRITA' MORALE E LA VALENZA STORICO-CULTURALE DEL PRIMO PARTITO D'ITALIA?!!!...

SPAZZATO VIA IL CENTRO DEMOCRISTIANO, RIMASTO INDENNE IL PCI...

Nella generale esecrazione, però, l'unico partito che fu risparmiato dalla più che diffusa indignazione popolare, uscendone completamente indenne, fu il Partito Comunista Italiano che, se pur non coinvolto direttamente nel governo della nazione, pur tuttavia, era stato, anch'esso, interessato dal diffuso sistema di corruzione politica, con numerosi e spesso non chiariti scandali; un malaffare endemico che ha visto crollare, soprattutto, Dc e Psi e che ha risparmiato, grazie alla macchinosa indignazione mediatica abilmente pilotata, solo il Pci. Secondo il FattoQuotidiano.it, infatti:

"A Roma, le indagini giunsero fino al tesoriere nazionale Marcello Stefanini e al responsabile del patrimonio immobiliare Marco Fredda. Furono arrestati e condannati il funzionario Primo Greganti e il responsabile del settore energia Giovanni Battista Zorzoli. Il pool indagò anche sulle coop rosse, sugli appalti dell’Enel e dell’Alta velocità e anche su una misteriosa valigia piena di soldi che Raul Gardini portò nella storica sede del Pci di Botteghe Oscure, di cui però non si riuscì a individuare il destinatario (anche per la morte dei principali protagonisti della vicenda).

Le indagini ricostruirono un sistema in cui i partiti di governo partecipavano direttamente alla spartizione delle tangenti, mentre il Pci-Pds era finanziato attraverso una quota degli appalti pubblici assegnati alle cooperative rosse che poi finanziavano, perlopiù legalmente, il partito. Tranne a Milano, dove la corrente “migliorista” del Pci-Pds era entrata a pieno titolo nel sistema delle mazzette con i “cassieri” Carnevale e Soave; e in alcuni sistemi nazionali come quello dell’energia e dell’Alta velocità.".

SECONDA MENZOGNA STORICA: ERANO INDEGNI DI CONTINUARE A RAPPRESENTARE GLI ITALIANI SOLTANTO I DEMOCRISTIANI ED I SOCIALISTI, OPPURE ANCHE IL PARTITO COMUNISTA ITALIANO CHE, PUR NON AVENDO DIRETTAMENTE RESPONSABILITA' DI GOVERNO, ERA STATO COINVOLTO, NELLO STESSO MODO, NEL GENERALE MALAFFARE E QUINDI SAREBBE DOVUTO ESSERE POSTO, PARIMENTI, AL PUBBLICO LUDIBRIO?...

CHI HA SALVATO SOLO IL PCI ED HA FATTO CROLLARE DC E PSI?...

A salvare e a "decontaminare" il Partito Comunista, fu la poderosa LOBBY RADICAL CHIC COMUNISTA, secondo noi, a guida Scalfaro-Santoro-Mentana che, con il suo invasivo "metodo biforcuto", da un lato, denigrava e delegittimava gli avversari Dc e Psi e, dall'altro, esaltava presunte virtù morali del Pci, mettendo a tacere o, comunque, sottodimensionando, sul piano informativo, tutti gli scandali che lo avevano interessato.
Una azione di meta-giornalismo, trasformato in una scientifica macchina di marketing politico dei BUONI E BRAVI contro i CORROTTI E CATTIVI, senza esclusioni, che penetrò, in maniera diffusa, persino nella coscienza popolare e nel sentimento politico anche dei giovani.
Si trattò di una campagna denigratoria i cui effetti, nella memoria collettiva, permangono ancora oggi, generando un sentimento pregiudizialmente avverso alla Democrazia Cristiana.
Allora come oggi, infatti, chiunque abbia il coraggio di manifestare la volontà di ridare vita al Centro democristiano viene irriso e deriso al punto tale, da suscitare un complesso d'inferiorità rappresentativa e una sorta di pudico e timoroso: "MI TIRO FUORI" o, "STO ALLA LARGA DAL PARTITO DEL MALAFFARE". Anche la componente cattolica, cristiano sociale, sostenuta dalla stampa cattolica che conta, diede vita al complessivo rifiuto pregiudizievole verso chi osava soltanto, professarsi: "democristiano".
Si è trattato, come più volte ribadito, di una imponente macchinazione mediatica (sperimentata allora e più viva e attiva che mai, ancora oggi) con l'obiettivo di consentire al Pci, dalla rigenerata virtù della purezza e dal candore politico intatto, di raggiungere, finalmente, l'agognato Governo del Paese.

LA SCALATA DEL PARTITO COMUNISTA AL POTERE ASSOLUTO...

Con la scomparsa dalla scena politica italiana, dei più importanti partiti antagonisti: Dc e Psi, il convincimento generale della sinistra Popolar-Comunista fu che, finalmente, avrebbero conquistato il diritto a governare indisturbatamente l'Italia.

E ciò sarebbe puntualmente accaduto, se non fosse sopraggiunto, dal nulla, il liberalismo democratico di Berlusconi che, con il suo neo-nato Forza Italia, impedì la realizzazione del loro disegno politico, imponendosi nelle elezioni politiche del 1994, con una coalizione di Centrodestra: Polo delle Libertà e Polo del Buon Governo, che raggiunse il 42,84%, contro il 34,34% della coalizione del Centrosinistra: Alleanza dei Progressisti, e il 15,75% del Patto per l'Italia.

IL PASSAGGIO DALLA PRIMA ALLA SECONDA REPUBBLICA.
DAL COMUNISMO STATALISTA AL LIBERALISMO DEMOCRATICO...

COME DETTO, IL PASSAGGIO DALLA PRIMA, ALLA SECONDA REPUBBLICA, E' STATO ACCOMPAGNATO DALLO SCIOGLIMENTO DEI VECCHI PARTITI E DALLA NASCITA DI DUE GROSSE COALIZIONI POLITICHE: IL CENTRO-DESTRA E IL CENTRO-SINISTRA, NEGANDO IL DIRITTO DI CITTADINANZA AL CENTRO-CENTRO, COLLOCAZIONE STORICA, PROPRIA DELLA DISCIOLTA DEMOCRAZIA CRISTIANA.

Con il passaggio alla Seconda Repubblica, la lotta politica è divenuta avversione politica. Le ideologie di destra e di sinistra sono riapparse prepotentemente sulla scena politico-culturale, tanto da dividere la Nazione in "Guelfi" e "Ghibellini", instaurando un clima sociale del tipo: "o con me o contro di me" o, forma mentis razzista del tipo: "l'altro è diverso da me".
Il confronto politico, divenuto ormai scontro politico, si è giocato senza esclusioni di colpi, coinvolgendo anche tutti i poteri dello Stato in una sorta di "interventismo" senza precedenti che con difficoltà è riuscito a rimanere imparziale. Per ben tre volte abbiamo avuto il succedersi di governi di Centrosinistra non eletti, ai governi di Centrodestra che erano stati regolarmente eletti dal popolo, in libere e democratiche elezioni.

COSE DI SINISTRA E COSE DI DESTRA...

In questo clima di suddivisione netta fra i due Poli, se c'è qualcosa che disturba l'onestà intellettuale delle persone moderate, che non vogliono rimanere nè prigionieri nè invischiati in questa lotta fratricida che ha diviso l'Italia fra DESTRA e SINISTRA, è proprio quell'atteggiamento snobistico che presuppone, a priori, che se qualcosa è buona, è di sinistra e, viceversa, se è cattiva, è di destra. Sentire nei dibattiti televisivi, presentatori, cronisti e politici navigati, con boriosa sufficienza dire: "questo è di destra" e "quello è di sinistra", mi convince sempre più, che l'Italia ha bisogno, finalmente, di un RINNOVATO QUADRO POLITICO basato, non più fra le disastrose e superate categorie: Destra e Sinistra ma, fra le moderne categorie: di VECCHIO e di NUOVO.

DALLO SCONTRO FRA DESTRA E SINISTRA ALLE CATEGORIE POLITICHE:
NUOVO E VECCHIO.

Alcuni esempi:

E' NUOVO CHI ORIENTA LE SCELTE POLITICHE IN DIFESA DELLA PERSONA UMANA, PROMUOVENDONE IL BENE E LA DIFESA DELLA VITA DAL CONCEPIMENTO ALLA MORTE NATURALE E, VICEVERSA, CHI SOSTIENE IL CONTRARIO, E' VECCHIO NEL CUORE E NELLA MENTE, INCAPACE DI DISTINGUERE FRA CIO' CHE E' UN VALORE E CIO' CHE E' UN CAPRICCIO DA PARTE DELLA SOCIETA' DEL BENESSERE CHE CONSIDERA L'UOMO UN OGGETTO DA BUTTARE VIA QUANDO NON E' PIU' UTILE.

E' NUOVO CHI SI PREOCCUPA DEI FATTI DI BIBBIANO AFFINCHE' VENGANO RESTITUITI I FIGLI AI LEGITTIMI GENITORI A CUI SONO STATI SOTTRATTI ILLEGALMENTE, MANIFESTANDO IL DESIDERIO CHE TALI CRIMINI, IN UNA NAZIONE DOVE VIGE LO STATO DI DIRITTO, NON ACCADANO PIU'; E' VECCHIO, VICEVERSA, CHI HA TOLLERATO, NASCOSTO E/O SI E' RESO, IN QUALSIASI MODO, COMPLICE DI UN SISTEMA CRUDELE E CRIMINALE CHE HA AGGREDITO IL DIRITTO DEI GENITORI NATURALI A VIVERE CON IL BENE PIU' PREZIOSO CHE E' RAPPRESENTATO DAI PROPRI FIGLI, BAMBINI INNOCENTI E SENZA COLPA.

E' NUOVO CHI SI PREOCCUPA REALMENTE DEI BISOGNI PRIMARI DELLA GENTE E VALORIZZA LE RISORSE E I COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI PER CREARE SVILUPPO, OCCUPAZIONE, ISTRUZIONE, COMPETIZIONE, INTERNAZIONALIZZAZIONE, RICCHEZZA, BENESSERE EQUI E DIFFUSI; E' VECCHIO CHI HA UNA VISIONE MIOPE E RISTRETTA DELL'ECONOMIA, DELLO SVILUPPO INTEGRATO DEI SISTEMI PRODUTTIVI, CHI NON COMBATTE E LIMITA LA SUPREMAZIA DELLA BUROCRAZIA OPPRESSIVA, CHI NON PROMUOVE LA COMPETENZA E IL MERITO, CHI ANTEPONE IL TECNICISMO ECONOMICO, E IL PROFITTO ECONOMICO-FINANZIARIO CHE ESCLUDE LA PERSONA UMANA TOGLIENDOLE IL DIRITTO ALLA VALORIZZAZIONE DEL LAVORO E AL DIRITTO ALLA PROPRIA REALIZZAZIONE.

E' NUOVO CHI NON MENTE A SE STESSO ED AGLI ALTRI CONTRABBANDANDO IL FENOMENO DEGLI SBARCHI A PROBLEMI UMANITARI QUANDO E' ORMAI STATO PROVATO CHE IL FLUSSO MIGRATORIO E' PROGRAMMATO E SCIENTEMENTE PILOTATO VERSO L'ITALIA; E' VECCHIO CHI NON PROMUOVE LO SVILUPPO REALE DEI PAESI DELL'AFRICA ELIMINANDO LE CAUSE INDOTTE DI DISORDINE DI RECESSIONE ECONOMICA DI SQUILIBRI SOCIALI, DI SFRUTTAMENTO INTENSIVO DELLE LORO RISORSE E DELLE LORO MATERIE PRIME.

E' NUOVO CHI CONCEPISCE LA POLITICA IN TERMINI UNIVERSALISTICI DI COLLABORAZIONE E SCAMBIO DEI SAPERI E DELLE TECNOLOGIE CON GLI ALTRI STATI PER ORIENTARE LE PRIORITA' AL RAGGIUNGIMENTO DEL BENE PER TUTTI; E' VECCHIO CHI PENSA DI ARRICCHIRE LA PROPRIA NAZIONE A DISCAPITO DELLE ALTRE E CONCEPISCE LA POLITICA COME CONQUISTA DEL POTERE PER IL CONTROLLO DELL'ECONOMIA, DELLA FINANZA E DELLO SVILUPPO O MENO DEI POPOLI, DELLE NAZIONI E DEI CONTINENTI.

E' NUOVO CHI RIESCE A RISPARMIARE TAGLIANDO TUTTE LE SPESE INUTILI E SUPERFLUE PER DOTARSI DELLE INFRASTRUTTURE E DEI SERVIZI NECESSARI A SODDISFARE I BISOGNI DELLE IMPRESE, DEI CITTADINI E RENDERE ATTRATTIVE LE NOSTRE RICCHEZZE AMBIENTALI, CULTURALI, PAESAGGISTICHE ED IMPRENDITORIALI; E' VECCHIO CHI NON INTERVIENE SUGLI SPRECHI E IL MALGOVERNO AI VARI LIVELLI ISTITUZIONALI E CHI NON RISTABILISCE IL PRINCIPIO DELL'EFFICIENZA PRODUTTIVA ATTRAVERSO LE RESPONSABILITA' INDIVIDUALI NELLE CATENE DI COMANDO.

E' NUOVO CHI HA UNA VISIONE DEL FUTURO E PREPARA ALLE PROSSIME GENERAZIONI UN'ITALIA CHE METTA AL CENTRO E CONCILI LO SVILUPPO SMART, AMBIENTALE, EQUO E SOLIDALE; E' VECCHIO CHI TIRA A CAMPARE E PROVINCIALIZZA GLI INTERVENTI STRUTTURALI ED INFRASTRUTTURALI SECONDO UNA LOGICA IDEOLOGICA DI RIFIUTO, DI LIMITAZIONE E DI SVALORIZZAZIONE DELLE OPPORTUNITA' DI CRESCITA E DI SVILUPPO, DELLE INTELLIGENZE E DEI SAPERI.

E' VECCHIO CHI NON VUOLE AMMODERNARE E SNELLIRE LA STRUTTURA DELLO STATO E NON HA UN PROGETTO DI CRESCITA E DI SVILUPPO COMPLESSIVO CHE SAPPIA CONIUGARE LE ESIGENZE DEI TERRITORI AI PROCESSI DI SVILUPPO EUROPEI ED INTERCONTINENTALI; E' NUOVO CHIUNQUE PARTE DALL'IDENTITA', LA SALVAGUARDIA E LA PONE ALLA BASE DELLA CRESCITA MORALE, CULTURALE, ECONOMICA E SOCIALE.

 

Segue: 2) Le Risorse  - 3) Il Progetto

L'INIZIO DELLA FINE DEI VALORI CRISTIANI?...

Con il nostro indietreggiare, il rinunciare ad una CASA COMUNE, per rifugiarci comodamente, ma pavidamente, come conigli, nel sottobosco del "pensieroVuoto" dei benpensanti radical-chic comunisti ha fatto e farà sempre più, nel prossimo futuro, di una GRANDE E COLTA MAGGIORANZA DEI "CATTOLICI LIBERI E FORTI", una effimera, demagoga MINORANZA, incapace di FAR SENTIRE LA SUA VOCE E FAR VALERE LA SUA PRESENZA... ALLA VOSTRA COSCIENZA E AL VOSTRO IMPETO MISSIONARIO:
"COSA CONSEGNEREMO AI GIOVANI DELLE PROSSIME GENERAZIONI?"...

#FraSole ☀ #Socialgroupfrasole Networkpianetabellezza #indignaticristianiinrete #RinascitaCristiana
#PapaFrancesco #avvenireit #famigliacristianait #civiltacattolica #azionecattolica #comunioneeliberazione #famigliecristiane 
#UnionediCentro #LorenzoCesa #DemocraziaCristiana #GianfrancoRotondi #PopolariperlItalia #MarioMauro #Cdu #MaurizioEufemi #AlefAssociazioneLiberieForti #EttoreBonalberti #RinascitaPopolare #PublioFiori #ConfederazionePopolariItaliani #AssociazioneDemocraziaCristiana #GianniFontana #FederazionenazionalePartitiRegDc  #LuigiBaruffi #cristianodemocratici #CarloCalenda #GiovanniToti 
#MartinaPastorelli

Home